Linea con Staminali vegetali

da uva e mela



Rigenia


fior di loto - bellezza










  • rigenia- cellule staminali


COME AGISCONO LE CELLULE STAMINALI
Sulla membrana cellulare dell’epidermide si trovano alcune proteine, denominate “recettori”, in grado di legare a sé molecole specifiche presenti nell’ambiente extracellulare.
Questi recettori fungono da porta di entrata delle cellule.
Quando i recettori vengono a contatto con le cellule staminali, le legano a sé formando i cosiddetti “ligandi” e dando luogo alla
chinasi la capacità di trasportare all’interno della cellula il segnale ricevuto dall’esterno.

In questo modo i recettori permettono alla cellula di dare una risposta ai segnali provenienti dall’esterno senza farne attraversare la membrana.

Viene così trasmesso l’input alla crescita intracellulare ed attivata una rapida accelerazione di attività biofisiche (la fosforilazione) che permettono la divisione e proliferazione cellulare..

Perché le cellule staminali vegetali?

Nel mondo vegetale, le cellule staminali sono le cellule cosiddette meristematiche (le gemme e la parte terminale della radice), tessuti allo stato embrionale totipotenti, e quindi potenzialmente in grado di trasformarsi in qualsiasi tipo di tessuto, caratterizzate da un intenso ritmo moltiplicativo cellulare illimitato.

I meristemi

Le piante sono organismi di una plasticità incredibile. Si adattano normalmente a cambiamenti di ambiente, luminosità e temperatura. Restano sotto il sole a temperature tropicali e a temperature di molti gradi sotto lo zero, subiscono tagli e potature.

Ciononostante, ricostruiscono foglie, fiori e fusti senza problemi.

A differenza degli animali, hanno la capacità di riformare un intero organismo partendo da singoli gruppi cellulari totipotenti, le cosiddette cellule meristematiche apicali che si trovano all’apice della radice o delle gemme dove avviene la divisione cellulare che permetterà la formazione delle parti adulte degli organi vegetali.

cellule meristematiche



  Cellule meristematiche


Queste spesso sono in uno stato “dormiente” (ad esempio, durante il periodo invernale), ma basta provocare un evento “risvegliante” per dare il via al meccanismo di formazione di nuove cellule. In altri casi si possono indurre cellule non-meristematiche a trasformarsi in cellule meristematiche attraverso un fenomeno di induzione, per dare il via ad una nuova crescita. Queste racchiudono potenzialmente tutta l’energia vitale e i principi attivi necessari allo sviluppo delle piante stesse, in grado cioè di attivare i processi biologici.

Azione attivata

I trattamenti contengono cellule staminali di origine vegetale, favoriscono processi biochimici naturali per la rigenerazione cellulare.

La vita della pelle è espressione della dinamica cellulare e per curare pelli indebolite è necessario utilizzare cellule in fase di potenziale divisione che possano agire e stimolare i tessuti, indirizzando l’attività dei segnali verso la formazione di nuova pelle, ed è per questo che sono state scelte quelle vegetali.

Quando queste vengono a contatto delle cellule della pelle, inizia una reazione a catena di processi biochimici naturali che danno luogo a una completa rigenerazione di tutto lo spessore del tessuto cutaneo. Rigenia resuscita così il processo biologico dormiente risvegliando le cellule staminali sopite e inducendo la formazione di nuovi fibroblasti e cheratinociti, e sintetizzando di nuovo le sostanze della gioventù (collagene, elastina, ecc.) dando la risposta definitiva al desiderio di una pelle più fresca, giovane e senza età. L’apparenza della nostra pelle non dipenderà più dalle funzioni diminuite delle nostre cellule senescenti, la loro capacità di reagire verrà ristabilita e l’epidermide riacquisterà un aspetto giovanile e sano in modo radicale mai raggiunto fino ad oggi, con nuovo turgore e compattezza.




GEL alle cellule staminali da uva e mela - detergente anti-age - gel di pulizia, ricco di principi attivi: cellule staminali vegetali da mela e uva, acido cogico, acido lactobionico, acido fitico, acido mandelico. Coadiuvante nel trattamento cosmetico dell’invecchiamento con eventuale presenza di discromie cutanee. Svolge azione di pulizia e detersione dello strato corneo superficiale.


SIERO alle cellule staminali da uva e mela - concentrato di principi attivi quali: cellule staminali vegetali da mela e uva, acido cogico, siegesbeckia orientalis extract, rabdosia rubescens extract, acido glicolico, escina, acido malico, vitamina c, butilresorcinolo, acido mandelico, acido fiitico, acido lattico, acido tartarico e filtro solare. Coadiuvante nel combattere lo stress ossidativo responsabile principale dell’invecchiamento cutaneo e delle discromie (macchie scure). Contribuisce a ristabilire il giusto tenore d’idratazione e di lipidi, rallenta l’azione dei radicali liberi attraverso l’azione degli antiossidanti. Inibisce l’azione degli enzimi che degradano le fibre de derma, accelera il turnover cellulare e stimola la produzione di collagene ed elastina e fibroblasti.


CREMA alle cellule staminali da uva e mela - crema dalla morbidissima texture, ricca di principi attivi quali: cellule staminali vegetali da mela e uva, siegesbeckia orientalis extract, rabdosia rubescens extract, acido jaluronico, estratto di calendula, acido lactobionico, acido fitico e filtro solare, acido cogico, butilresorcinolo. Coadiuvante nel combattere lo stress ossidativo responsabile principale dell’invecchiamento cutaneo e delle discromie (macchie scure). Contribuisce a ristabilire l’equilibrio del giusto grado d’idratazione e lipidi, rallentando l’azione dei radicali liberi attraverso l’azione degli antiossidanti, ritardando la comparsa dei segni dell’invecchiamento.


MASCHERA alle cellule staminali da uva e mela - maschera in crema dalla morbidissima texture, ricca di principi attivi quali: cellule staminali vegetali da mela e uva, acido jaluronico, estratto di calendula, acido cogico, butilresorcinolo, siegesbeckia orientalis extract, rabdosia rubescens extract, ossido di zinco. Coadiuvante nel combattere lo stress ossidativo responsabile principale dell’invecchiamento cutaneo e delle discromie (macchie scure). Contribuisce a ristabilire l’equilibrio e il giusto grado dell’idratazione e dei lipidi, rallentando l’azione dei radicali.



Protocollo di trattamento:

Applicare 10-12 gocce di SIERO alle cellule staminali da uva e mela su viso, contorno occhi, collo e decolté con leggero massaggio fino ad assorbimento.
Applicare la MASCHERA alle cellule staminali da uva e mela. Uno strato uniforme su viso, contorno occhi, collo e decolté. Tempo di posa 10-12 minuti. Eliminare i residui con acqua e asciugare la pelle.
Applicare la CREMA alle cellule staminali da uva e mela su viso, contorno occhi, collo e decolté con leggero massaggio fino ad assorbimento.
All'occorrenza dopo la MASCHERA alle cellule staminali applicare nuovamente anche il SIERO alle cellule staminali prima di procedere con il secondo massaggio con la CREMA alle cellule staminali.
Detergere la pelle del viso, contorno occhi, collo e decolté con il GEL alle cellule staminali da uva e mela massaggiando con movimenti circolari per circa un minuto. Eliminare i residui con acqua. Asciugare la pelle.
Chiudere il trattamento applicando un velo di CREMA alle cellule staminali da uva e mela.